Qalʿat Simʿān “la Rocca di Simeone” 2

La basilica di San Simeone Stilita (in arabo: كنيسة مار سمعان العمودي‎) è parte di un antico convento cristiano, con annesso chiostro, costruito nella località di Qalʿat Simʿān (in arabo: قلعة سمعان‎, “la Rocca di Simeone”) situata  nord della Siria di oggi, circa 30 chilometri a nord-ovest della città di Aleppo. Continue reading

Posted in Cultura, Luoghi | Leave a comment

Qalʿat Simʿan (la Rocca di Simeone) 1

Simeone Stilita (Sis, 390 circa – Qal’at Sim’an, 2 settembre 459) è stato un monaco siro. È detto il Vecchio per distinguerlo da Simeone Stilita il Giovane. Fu un asceta cristiano, che visse per 37 anni seduto in cima ad una colonna, nella zona nord di quella che è oggi la Siria. Diverse altre persone dopo di lui seguirono il suo esempio e vennero detti stiliti. Continue reading

Posted in Cultura, Luoghi | Leave a comment

“Tajine”, la pietanza marocchina per eccellenza.

Il termine tajin o tajine (in arabo: طاجين‎) è di origine berbera, fatto proprio dall’arabo dialettale. Si tratta di una pietanza di carne in umido, tipica della cucina nordafricana, e in particolare marocchina, che prende il nome dal caratteristico piatto in cui viene cotto. Continue reading

Posted in Cucina | Leave a comment

“Elogio dell’Occidente” di Franco La Cecla

Molti ritengono, dentro e fuori i suoi confini, che l’Occidente sia la fonte di tutti i mali, e l’accusa appare fondata se si considera il devastante impatto planetario di invenzioni tutte occidentali come il capitalismo, il colonialismo o il neoliberismo (per citarne solo alcune). Continue reading

Posted in Libri | Leave a comment

La kefiah nella tradizione palestinese.

La kefiah (in arabo: كوفية‎, kūfiyya), in italiano talvolta anche chefiah, è un copricapo tradizionale della cultura araba e mediorientale, non solo palestinese, specialmente diffuso negli ambienti agricoli. È utilizzato anche nella regione curda della Turchia dove è conosciuto col nome di pushi, o poshu. Continue reading

Posted in Cultura | Leave a comment

Le Chiese cristiane in Marocco

La presenza del cristianesimo in Nord Africa è attestato dalla fine del II secolo. È molto probabile che l’annuncio del Vangelo sia giunto nella provincia romana della Mauretania Tingitana (attuale regione centro-settentrionale del Marocco) dalla vicina Spagna. Nell’anno 298 fu martirizzato, a Tangeri, il centurione Marcello. Continue reading

Posted in Cultura, Luoghi | Leave a comment

Le principali opere dell’erudito arabo al-Jāḥiẓ.

Kitāb al-ḥayawān (Libro degli animali).

Kitāb al-ḥayawān è un’enciclopedia in sette volumi di aneddoti, descrizioni poetiche e proverbi che descrivono più di 350 specie animali, oltre a una serie di altri esseri (anche fantasiosi ma comunque accettati dalla tradizione islamica) come i jinn. Continue reading

Posted in Libri, Volti e Tracce | Leave a comment

al-Jāḥiẓ (781 circa – 869)

al-Jāḥiẓ  (in arabo: الجاحظ‎) (laqab di Abū ʿUthmān ʿAmr ibn Baḥr al-Kinānī al-Fuqaymī al-Baṣrī; Bassora, 781 circa – dicembre 868 o gennaio 869) è stato un celebre erudito arabo, che si ritiene fosse di stirpe afro-arabica o proveniente dall’Africa orientale. Continue reading

Posted in Volti e Tracce | Leave a comment

I versi perduti di Jamil B. Holway

La sera del 5 gennaio 1929 presso l’hotel McAlpin di New York fu organizzata una cena di gala per festeggiare i venticinque anni di carriera artistico-letteraria di Kahlil Gibran (Ğubrān Ḫalīl Ğubrān, 1883-1931) cui presero parte circa duecento invitati. Continue reading

Posted in Volti e Tracce | Leave a comment

La scrittrice egiziana Sahar Tawfiq

Sahar Tawfig (1951) è un’autrice e traduttrice egiziana di romanzi e racconti. Nata e cresciuta al Cairo. ha studiato lingua e letteratura araba all’Università al-Azhar (la Luminosa), uno tra i più antichi atenei sunniti al mondo. Continue reading

Posted in Volti e Tracce | Leave a comment