Film, Al Haram ( الحرام‎‎, Il Peccato)

 

Al Haram  ( الحرام‎‎, Il Peccato) è un classico del genere drammatico egiziano del 1965 diretto da Henry Barakat, con Faten Hamama, Zaki Rostom e ‘Abdallah Gheith ed è tratto dall’omonimo romanzo di Yūsuf Idrīs.

Il film ricevette la nomination per la Palma d’Oro al Festival di Cannes del 1965.

 

 

Il film  è stato anche considerato una delle migliori produzioni nel centenario del cinema egiziano.

Un sondaggio condotto dalla rivista Al-Fonoon nel 1984 lo selezionò come uno dei dieci migliori film nella storia del cinema egiziano.

Trama

‘Azizah, una povera contadina, rappresenta l’oppressione dei lavoratori in questo tetro dramma sociale. Viene barbaramente violentata da un guardiano mentre si reca nei campi per raccogliere patate.

Non rivela la violenza al marito, che soffre di una malattia. Tiene nascosta la gravidanza e soffoca il neonato subito dopo il parto. Lei stessa muore poco dopo.

I lavoratori migranti si stringono attorno al suo ricordo e la donna diventa una martire per la causa dei lavoratori sfruttati.

Il quotidiano Le Monde scrisse: “Siamo stati affascinati da questo film per la reale rappresentazione che riflette la sofferenza di quel villaggio.

Il film non riguarda il problema di un individuo, ma riguarda il riflesso di tutto ciò che circonda la donna, dalla gente alla cultura.”

Cfr:

http://www.elcinema.com/work/1011440

https://en.wikipedia.org/wiki/Al_Haram

Greta Persano

A cura del

Centro Studi e Ricerche di Orientalistica

 
This entry was posted in Cinema. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento