“I signori del corno d’oro”

 

Nella seconda metà del XVI secolo l’Impero ottornano è il massimo presidio dell’lslam, i suoi confini si estendono dalla Persia all’Algeria, dallo Yemen e da Aden fino alle porte di Vienna, Solimano il Magnifico regna su un crogiuolo di popoli e di razze da una capitale favolosa per bellezza e bizzarria, lambita dalle onde del Corno d’Oro: Costantinopoli.

Ma all’apogeo di una potenza che in quel periodo non ha rivali, corrisponde l’inizio di un lungo declino.

 

 

Nel volgere di quattrocento anni l’immensa struttura statale degli Osmanli si disintegra nel caos. È una crisi che si sviluppa con incalzante progressione dai tempi di Solimano il Magnifico
fino a Kemal Ataturk, il capo della rivoluzione nazionalista che, deposto nel 1922 Maometto VI, frantuma l’istituto del sultanato.

I signori del Corno d’Oro ripercorre i momenti decisivi della decadenza dell’Impero ottornano da un’angolazione del tutto particolare: attraverso la vita e le gesta dei sultani, i complicati rituali della corte, le mutevoli influenze della casta militare, gli usi dell’harem e i talvolta illimitati poteri delle favorite sul governo dell’immenso stato.

In uno scenario di fasto megalomane, fra atroci congiure e insensate guerre d’avventura, mentre sul trono di Costantinopoli salgono personaggi di sinistra grandezza, uomini d’eccezione per dispotismo e sregolatezza, ossessionati da manie di persecuzione e da degradanti perversioni, signori e insieme schiavi dell’harem, si compie il lungo tramonto di una dinastia che per garantire la continuità del proprio potere è costretta a recludere i sultani nella dorata « gabbia» del Gran Serraglio e a scegliere la più sfrenata corruzione ,scavando un incolmabile abisso tra lo stato e i sudditi.

Suggestivo profilo di una grande civiltà scomparsa, I signori del Corno d’Oro è un’opera di avvincente narrazione storica, densa di pittoreschi particolari che fanno rivivere in tutta la sua tragica e grottesca atmosfera il naufragio dell’Impero ottomano.

Nato in Inghilterra nel 1909, Noel Barber è uno scrittore specializzato in opere di divulgazione storica. I signori del Corno d’Oro è il risultato di oltre due anni di studi e ricerche compiuti in Turchia.

Barber Noel, I signori del corno d’oro,  Mondadori, pp. 438, 44 ill. e 7 cartine b/n, Milano, 1974.Traduzione di Giuseppe Castoldi.

Cfr: http://www.aseq.it/i-signori-del-corno-doro.html

A cura del

Centro Studi e Ricerche di Orientalistica

 

 
This entry was posted in Libri. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento