Il film libanese “L’Insulto”

 

L’Insulto, il film libanese rivelazione dell’ultimo Festival di Venezia.

Trama: Durante i lavori per rinnovare la facciata di un edificio a Beirut, Toni, un cristiano libanese, e Yasser, un rifugiato palestinese, si scontrano per un impianto idraulico.

La lite è piuttosto violenta a livello verbale tanto che Yasser finisce per insultare Toni.

 

Quest’ultimo, ferito nella sua dignità, decide di sporgere denuncia e i due vengono improvvisamente catapultati in un vortice infernale con un lungo processo che attira l’attenzione mediatica nazionale, per le ataviche questioni tra palestinesi e cristiani libanesi.

Al processo, oltre agli avvocati e ai familiari, si schierano due fazioni opposte di un paese che riscopre in quell’occasione ferite mai curate e rivelazioni scioccanti, facendo riaffiorare così un passato che è sempre presente.

Per questo film Kamel El Basha ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Il film è stato selezionato per rappresentare il Libano ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera

Il Film è stato interpretato da ‘Adel Karam, Kamel El Basha, Camille Salameh e Rita Hayek. Regia di  Ziad Doueiri.

 

Cfr :

http://www.myhomevideo.it/schedafilm/L%C3%B7insulto/2017#.WjAlPIbia1t

 

A cura del

Centro Studi e Ricerche di Orientalistica

 
This entry was posted in Cinema. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento