“Aleppo…” di Philip Mansel.

 

«Le città possiedono una dinamica propria. La geografia, [‘economia e la cultura le aiutano a sfidare le forze delle nazionalità e delle religioni. I legami della vita quotidiana possono risultare più potenti dei dettami delle sette e degli Stati.

Gli abitanti hanno bisogno gli uni degli altri, altrimenti non vivrebbero nella stessa città. Per molti la città rappresenta la loro identità primaria. Aleppo, in particolare, era una città con un ritmo tutto suo, che sfidava le categorizzazioni e le generalizzazioni.

 

 

A metà strada tra il deserto e il mare, le montagne dell’Anatolia e le rive dell’Eufrate, era a un tempo araba e turca, curda e armena; cristiana, musulmana ed ebrea. Città arabofona a maggioranza musulmana, sotto il dominio ottomano Aleppo divenne anche un centro di cultura francese e di missioni cattoliche.

Al pari di molti altri luoghi della regione, mescolava Oriente e Occidente, islam e cristianesimo. Fino al 2012 Aleppo si distingueva per il suo carattere pacifico. Per 500 anni, indipendentemente dalla loro origine, i suoi abitanti avevano convissuto in un’armonia relativa.

Le ragioni di questa antica armonia e dell’attuale cataclisma sono il soggetto di questo libro». Le pagine di Philip Mansel rendono palpabile il fascino di una città unica al mondo, fondendo in un insieme vivace storia politica e religioni, gastronomia e moda, letteratura ed economia.

 

 

Dopo una prima parte dedicata alla storia della città, l’autore cede la parola ai viaggiatori degli ultimi secoli, in una panoramica narrativa che è un invito a non dimenticare Aleppo anche in questo tempo difficile e ingiusto, a tenersi pronti per ritrovare il senso della civiltà contro cui si accanisce la barbarie di oggi.

 

Philip Mansel, studioso di storia delle corti e delle dinastie reali, ha pubblicato numerosi saggi e articoli su «Financial Times», «The Daily Telegraph», «The Spectator» e «International Herald Tribune». Tra i suoi libri in edizione italiana ricordiamo La corte di Francia (Rizzoli, 1991), Costantinopoli (Mondadori, 1997) e Levante. Smirne, Alessandria, Beirut: splendore e catastrofe nel Mediterraneo (Mondadori, 2016).

 

Philip Mansel, Aleppo. Ascesa e caduta della città commerciale siriana, Ed. Libreria Editrice Goriziana , p. 307. 2017.

 

 

 

 

https://www.ibs.it/aleppo-ascesa-caduta-della-citta-libro-philip-mansel/e/9788861023925

A cura del

Centro Studi e Ricerche di Orientalistica

 

 
This entry was posted in Libri. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento